PICCOLI LAVORGNA CRESCONO


Narra la leggenda che già a cinque anni, Danny, a suo zio che gli chiedeva cosa volesse fare da grande, rispose serafico: “Il Presidente degli Stati Uniti”. Ora di anni ne ha 14 e la frase l’ha ripetuta, anche se in tono scherzoso, proprio in presenza del Presidente e di suo fratello, Governatore della Florida.Forse non diverrà mai Presidente, Danny, ma in famiglia siamo in molti a scommettere che il suo talento lo porterà lontano. E del resto il piglio del Leader affiora in modo inequivocabile. L’ho incontrato nel mese di Aprile: per lui era la prima volta in Europa e sono rimasto profondamente colpito dallo stile sobrio e composto che ha saputo mantenere al cospetto delle visioni che toccano il cuore: la casa dei bisnonni; i vasti territori che un tempo erano appannaggio della Famiglia; la cinta muraria edificata da Filippo, il fondatore di San Lorenzello; le pietre bianche del Titerno, senza età. Abbiamo parlato a lungo e ha fatto mille domande. E’ ferratissimo in Storia ed ha voluto approfondire i flussi migratori che determinarono l’ingresso in Italia dei Longobardi, nel 568, al seguito dei quali vi erano i nostri Avi. Sono state le radici remote, ovviamente, quelle che lo hanno appassionato di più. Abbiamo trascorso ore ed ore a parlar di Irlanda e dei Celti, dei Maubinogion, dei Tuatha Dé Danann, dei Longobardi, alternando l’ascolto di decine di Cd, con la più bella musica mai composta, molta della quale per lui inedita. Papà Larry, che coltiva sterminate foreste di Aceri, e mamma Carrie, di recente assurta all’Avvocatura, dopo alcuni anni trascorsi a insegnare Diritto all’Università, ascoltavano entusiasti e commossi questo figlio prodigioso, che spaziava senza perdersi tra 4000 anni di storia. Ci rivedremo nel corso dell’Estate del 2005 e magari faremo insieme una scappatella a Cork, che sarà capitale europea della cultura. Un tuffo nelle radici. Per non dimenticare e ritemprare lo spirito. A proposito, Danny, un mio Maestro mi ha insegnato che una generosa illusione è da preferire a una negazione preconcetta. Pertanto, coltiva pure il tuo sogno e cerca di trovare il sentiero giusto affinché esso s’illumini con i colori della realtà. Dopo tutto, un Lavorgna alla casa Bianca ci starebbe proprio bene.

 


 Danny con il Governatore Jeb Bush Bush – Stuart, Florida, Agosto 2004


 Danny con il Presidente Bush – Stuart, Florida, Agosto 2004


Da sinistra: Anthony Lavorgna jr., suo fratello Danny, Papà Larry,Giuseppina Federico (moglie di Lorenzo Lavorgna), Carrie (moglie di Larry); mio cognato Felice Rossini (marito di mia sorella Annalisa).
San Lorenzello, Aprile 2004 – Rovine della casa degli Avi.


Da sin: mio Padre Lorenzo e suo cugino Anthony (padre di Larry Lavorgna)
San Lorenzello, Giugno 1998 – Rovine della casa degli avi.

11 pensieri riguardo “PICCOLI LAVORGNA CRESCONO

  1. Salve! Certo che lo so che c’è l’isola che non c’è… seconda stella a destra… questo è il cammino…
    … elen sìla lùmenn’ omentielvo…

    ;-*

    P.S. Che meraviglia ritrovarti a scrivere.

    "Mi piace"

  2. Salve! Certo che lo so che c’è l’isola che non c’è… seconda stella a destra… questo è il cammino…
    … elen sìla lùmenn’ omentielvo…

    ;-*

    P.S. Che meraviglia ritrovarti a scrivere.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.