CIAO, ROMANO


Ombre senza tempo volteggiano nell’aere
e si celano, quasi con pudore,
agli ignavi frettolosi di un mondo in rovina…
Nelle stanze della memoria ritrovano armonia
sublimate dalle note distorte
di un vecchio grammofono.
Un tenue sorriso accoglie le rade lacrime
mentre la mente corre a ritroso.
Cosa resterà di quei tormenti profondi
e di quei lunghi silenzi ?
Pagine sempre più gialle
nei libri di storia,
quadri alle pareti
nelle case dei giusti,
musica troppo bella
per le miserie dell’oggi.
Avanza la notte e cala la nebbia
che dissolve le ombre.
Tu sei già lontano, oramai.
Tu sei già lontano, oramai…
E la musica è finita.

3 pensieri riguardo “CIAO, ROMANO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.