Galvanor da Camelot (Lino Lavorgna)
Ho teso corde da campanile a campanile, ghirlande da finestra a finestra, catene d'oro da stella a stella, e danzo. www.lavorgna.it

CIAO, ROMANO

Ombre senza tempo volteggiano nell’aere 
e si celano, quasi con pudore, 
agli ignavi frettolosi di un mondo in rovina…
Nelle stanze della memoria ritrovano armonia 
sublimate dalle note distorte
di un vecchio grammofono. 
U
n tenue sorriso accoglie le rade lacrime 
mentre la mente corre a ritroso. 
Cosa resterà di quei tormenti profondi 
e di quei lunghi silenzi ? 
Pagine sempre più gialle 
nei libri di storia, 
 quadri alle pareti
nelle case dei giusti, 
 musica troppo bella 
per le miserie dell’oggi. 
Avanza la notte e cala la nebbia
che dissolve le ombre. 
Tu sei già lontano, oramai. 
Tu sei già lontano, oramai… 
E la musica è finita.

 

 

Annunci

3 Risposte to “CIAO, ROMANO”

  1. Ho visto il riferimento a Samhain, ai cavalieri… Bel blog.

    Mi piace

  2. Ciao carissimo, un dolce saluto ogni tanto mi fa piacere venire a dartelo. Scusa l’assenza ho avuto un po’ di problemi.
    Un abbraccio,
    Prediletta:-)

    Mi piace

  3. Ciao carissimo, un dolce saluto ogni tanto mi fa piacere venire a dartelo. Scusa l’assenza ho avuto un po’ di problemi.
    Un abbraccio,
    Prediletta:-)

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: