LA RELIGIONE DEI GALLI

La mostra prorogata fino al 30 Giugno

LA RELIGIONE DEI GALLI

Grande successo per la mostra di Lione.
Doveva terminare all’inizio di gennaio
ma prosegue  fino alla fine di giugno

Per la maggior parte dei nostri contemporanei, la religione e la società galliche sono viste attraverso il prisma coloratissimo e le “visioni celtiche” di un celebre fumetto (Asterix, naturalmente) che riflette i principali cliché diffusi nel XIX secolo…

I venerabili druidi barbuti mentre sacrificano le loro vitttime nel folto di una foresta di querce, vicino a dolmen e menhir…
Panoramix e il suo falcetto d’oro mentre raccoglie sugli alberi le misteriose erbe per la pozione magica…
Una società guerriera dall’organizzazione rudimentale che predilige le feste e i banchetti…

Visioni celtiche a confronto
Da circa una ventina d’anni il lavoro degli archeologi e degli storici sta dimostrando l’inesattezza di queste “visioni celtiche” romantiche. Tuttavia, queste sono ancora fortemente ancorate nello spirito collettivo.
E allora, ecco la mostra ”Par Toutatis! La religion des Gaulois” in corso al Museo gallo-romano di Lyon – Fourvière, che ci propone un confronto fra le “visioni celtiche” più romantiche legate al tema della religione gallica e le più recenti acquisizioni della ricerca storica e archeologica.

Conoscenze astronomiche, mitologia e principali divinità, druidi, luoghi di culto e riti sacrificali sono raccontati sotto una forma affascinante e documentaria: oggetti prestigiosi, giunti da vari musei francesi ed europei, audiovisivi e tecnologie multimediali, insieme alla ricostituzione in dimensione reale di molti santuari gallici e dei riti che si svolgevano.
Dedicata al grande pubblico, la mostra ”Par Toutatis! La religion des Gaulois” è un invito a immergersi nel cuore della cultura celtica, in un capitolo dei nostri antenati Galli trascurato dalla storia ufficiale
.

Per informazioni:


FONTE: WWW.TRIGALLIA.COM

 

6 pensieri riguardo “LA RELIGIONE DEI GALLI

  1. La mia Foresta è un luogo senza tempo, nel quale potrai riposare all’ombra delle fronde, oppure prestare ascolto a tutto ciò che riuscirai a udire…Potranno essere le nenie degli Elfi, o i sussurri delle Fate che si rincorrono tra radici secolari e funghi. Forse saranno gli alberi stessi a parlare…Ma dovrai tendere l’orecchio ancora di più, perchè la loro voce si mescola a quella del vento…
    Ti consiglio, Cavaliere Errante, di raccogliere una di quelle foglie sulla cui superficie la Messaggera ama scrivere. Sarai sempre il benvenuto.

    Ti aggiungo ai miei volentieri.

    "Mi piace"

  2. La mia Foresta è un luogo senza tempo, nel quale potrai riposare all’ombra delle fronde, oppure prestare ascolto a tutto ciò che riuscirai a udire…Potranno essere le nenie degli Elfi, o i sussurri delle Fate che si rincorrono tra radici secolari e funghi. Forse saranno gli alberi stessi a parlare…Ma dovrai tendere l’orecchio ancora di più, perchè la loro voce si mescola a quella del vento…
    Ti consiglio, Cavaliere Errante, di raccogliere una di quelle foglie sulla cui superficie la Messaggera ama scrivere. Sarai sempre il benvenuto.

    Ti aggiungo ai miei volentieri.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.