Galvanor da Camelot (Lino Lavorgna)
Ho teso corde da campanile a campanile, ghirlande da finestra a finestra, catene d'oro da stella a stella, e danzo. www.lavorgna.it

REFERENDUM IN CATALOGNA: PREVALGA IL BUON SENSO

Dichiarazione Indipendenza Americana

Dalla dichirazione d’indipendenza americana – 4 luglio 1776


Non starò qui a cianciare sulle ragioni (legittime, sia ben chiaro) che spingono i Catalani a invocare l’indipendenza. Su tutti i giornali, più o meno chiaramente, sono esposte le “semplici” ragioni di natura economica che fungono da motore alla volontà secessionista. Non starò nemmeno a confutare le arrampicature sugli specchi di coloro che si oppongono al referendum, farraginosamente espresse da un mortificante articolo pubblicato da “El Pais”, intitolato “10 falsi miti sull’indipendentismo catalano”. Mortificante perché quando il giornalismo manifesta un asservimento che attenta alla democrazia, mortifica le coscienze.
Non vi parlerò di queste cose, pertanto, che potete trovare, cucinate in tutte le salse, su ogni media. Ovviamente occorre fare molta attenzione nel discernere il grano dal loglio, ma ciò vale sempre, del resto.
Per manifestare il mio sostegno alla causa catalana, pertanto, vi parlerò di un’altra cosa; di quella cosa che move il sole e l’altre stelle e sempre vince contro tutto. Vi parlerò di Amore e del diritto di ogni essere umano a ergersi, (anche in armi, se necessario) in un mare di triboli, per disperderli. I concetti sopra esposti, come hanno già intuito le menti più illuminate, non sono farina del mio sacco e vengono da lontano: da Dante, da Virgilio, da Shakespeare. Sono concetti, quindi, eleggibili a “dogma”, non tanto per doveroso ossequio alla Grandezza di chi li ha coniati, quanto per la legittimazione conquistata secolo dopo secolo, grazie al comportamento umano.
Sono Europeo, prima ancora di essere italiano, e in quanto tale, come ben noto a chi mi onora della sua attenzione, da circa mezzo secolo predico l’ineluttabilità degli “Stati Uniti d’Europa” e combatto l’Europa dei mercanti, che umilia e vessa l’Europa dei Popoli. Non vi potrà mai essere una vera Europa Unita se si coltiva la sub cultura della tirannide, che alimenta solo odio. Queste cose le sanno bene tutti, a Madrid come a Bruxelles e come in qualsiasi altra capitale del continente. Perché, allora, non si recepisce un messaggio così semplice, che risolverebbe d’incanto problemi secolari? Potere? Soldi? Beh, se fossero queste le ragioni, ancorché deprecabili, varrebbero come attenuante per chi è pronto a correre il rischio di una guerra civile pur di tutelare i propri interessi. E’ già successo e vi è, ovviamente, chi ha fatto di peggio.
Nossignori, questi sono solo aspetti marginali, che hanno la loro importanza, certo, ma che non bastano a spiegare comportamenti assurdi e scellerati. La ragione primaria è un’altra e si definisce con un termine molto eloquente: stupidità. A Mariano Rajoy vengono crisi d’ansia al solo pensiero di governare un paese di 39milioni di abitanti anziché di 47milioni e non gli interessa che la stragrande maggioranza dei catalani oggi lo infilzerebbe volentieri con un spiedo per rosolarlo a fuoco lento, mentre domani potrebbe sorridergli senza più vedere in lui un nemico, un tiranno, un affossatore della democrazia. Come chiamate tutto questo, voi? Io non so trovare un termine diverso da “stupidità”.
La Catalogna non è Spagna e la Spagna non è Catalogna. La storia è quella che è. Occorre conoscerla e regolarsi di conseguenza. Coloro che la negano, in buona o mala fede, contribuiscono solo a rendere questo mondo sempre più invivibile. Sono Europeo e in quanto tale mi sento fratello di tutti gli Europei, che vorrei vedere passeggiare mano nella mano, sorridendosi: Inglesi, Irlandesi, Scozzesi, Fiamminghi, Valloni, Italiani del Nord, Italiani del Sud, Sardi, Cechi, Slovacchi, Baschi, Catalani, Tirolesi, Bretoni, Corsi, Bavaresi, Fiamminghi e tutti gli altri popoli che hanno segnato la storia d’Europa. Cosa vi è di più bello dell’Europa e degli Europei, su questo Pianeta? Nulla. Sanguina, l’Europa, tuttavia, perché troppi stupidi consentono a chi stupido non è di farne strame. Continuerà a sanguinare, pertanto, fin quando gli stupidi non saranno sostituiti da soggetti capaci di cacciare i mercanti dal Tempio. E quel giorno sarà l’Amore a trionfare. Amore per la Libertà. Amore per l’altro, che resta sempre il modo più nobile per amare se stesso.

1992

2011

2017

2017 -(Per me sarà sempre “Sotavento”)

Testo integrale della dichiarazione d’indipendenza americana.


Cliccare sulle foto per vederle ingrandite

Annunci

Nessuna Risposta to “REFERENDUM IN CATALOGNA: PREVALGA IL BUON SENSO”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...