GRADEVOLI SORPRESE: LAVERGNE

(Below the English version)

Sto selezionando dalla cospicua mole dei documenti di famiglia quelli he servono per la stesura della biografia di Mamma, che ho iniziato a scrivere da poco.
Nonna Antonietta, emigrata negli USA nel 1910, lavorava presso una fabbrica che produceva ombrelli, in qualche modo legata alla Singer, che proprio nella città dove abitava con nonno Luigi, Elizabeth, costruì la sua prima grande fabbrica. Approfondendo la ricerca su quel periodo ho scoperto che la Singer ha ora la sede principale a Lavergne, nel Tennessee. Il nome della città mi ha fatto suonare un campanello d’allarme, essendo “Lavergne” un’alterazione fonetica di Lavorgna che rigurda l’area francofona, dove sono presenti anche delle località con tale nome, come ho avuto modo di spiegare più volte e come ho anche riportato nella biografia dedicata a Papà in occasione del centenario della nascita.
Mi sono messo subito all’opera, pertanto, e ho scoperto che il nome della città deriva da Francois Lenard Gregoire de Roulhac de La Vergne, nato in Francia il 17 marzo 1767.
Francois lasciò la Francia per recarsi nelle Indie occidentali nella primavera del 1787 ed ivi trascorse quasi cinque anni, lavorando come direttore di piantagioni per M. Guybert di St. Marks. Tornato in Francia proprio all’inizio della Rivoluzione francese, ritornò rapidamente sui suoi passi. Durante il viaggio di ritorno la nave fu attaccata da due navi pirata francesi e poi dirottata, con tutti i passeggeri, in America, dove i passeggeri furono liberati dopo essere stati derubati dei loro beni.
Un fratello era già emigrato da qualche anno a Norfok, in Virginia, e pertanto Francois decise di raggiungerlo e di iniziare una nuova vita: provvide ad anglicizzare il suo nome da Francois Lenard Gregoire de Roulhac de La Vergne a Francis Roulhac e conseguì la laurea in giurisprudenza, senza però mai dedicarsi alla professione forense. L’incontro con Margaret Gray, della contea di Guilford, nella Carolina del Nord, lo indusse a ritenere di aver incontrato la donna della sua vita e il matrimonio ebbe luogo il 6 dicembre 1804, dopo il conseguimento di una seconda laurea in medicina.
L’ultima sorella di Margaret, Penelope, aveva sposato un maggiordomo, soldato della Milizia del Tennessee, guidata dal generale Andrew Jackson, che nel 1829 divenne il settimo presidente degli USA. L’uomo fu ucciso nella battaglia di New Orleans, l’8 gennaio 1815, inutile epilogo della guerra anglo-americana dal momento che, con il Trattato di Gand, sottoscritto più di due settimane prima, si era posto fine alla controversia. A titolo di risarcimento per la morte del marito le erano stati promessi 100 acri di proprietà nella contea di Rutherford e pertanto la vedova chiese alla sorella Margaret e al cognato Francis Roulhac di accompagnarla all’ufficio preposto per la sottoscrizione dell’atto di donazione. La coppia, che aveva vissuto nelle contee di Robertson e Montgomery, scelse di trasferirsi vicino alla casa di Penelope, in una cittadina che Francis era solito chiamare “Buchananville” e “Mountain View”, dove divenne presto il membro più importante della comunità.
Francis Roulhac morì il 23 agosto 1852 e fu sepolto accanto alla moglie nel cimitero di famiglia, denominato Hill-Roulach Cemetery, ubicato in cima a una collina raggiungibile dalla Waldron Road. Una grande lapide piatta sulla tomba recita: “L’affetto ha posto qui questa pietra. Non lasciare che nessuna mano ostile e insensibile la rimuova”.
Il giorno della sua morte, su iniziativa del direttore del locale ufficio postale, gli fu dedicata la città, che da allora si chiama con il suo cognome: Lavergne
I Lavorgna di tutto il mondo hanno ora un nuovo sito da aggiungere al loro lungo e complesso itinerario storico. A dire il vero, nel corso della mia ricerca, è venuta alla luce una seconda città che deriva da un’alterazione del cognome Lavorgna, sempre riguardante la Francia: Laverne, nella contea di Los Angeles. Di essa, però, devo ancora approfondirne la storia.


LAVERGNE USA


ENGLISH VERSION
I am selecting from the large amount of family documents those I need for the drafting of Mom’s biography, which I have recently started writing.
Grandmother Antonietta, who emigrated to the USA in 1910, worked in a factory that produced umbrellas, in some way linked to Singer, which built its first large factory in Elizabeth, NJ, the city where she lived with Grandfather Luigi. As I researched this period further, I discovered that Singer is now headquartered in Lavergne, Tennessee. The name of the city made me sound an alarm bell, being “Lavergne” a phonetic alteration of Lavorgna that concerns the Francophone area, where there are also places with that name, as I have been able to explain several times and as also reported in the biography dedicated to Dad on the occasion of the centenary of his birth.
I immediately got to work, therefore, and discovered that the name of the city derives from Francois Lenard Gregoire de Roulhac de La Vergne, born in France on March 17, 1767.
Francois left France for the West Indies in the spring of 1787 and spent nearly five years there, working as plantation manager for M. Guybert of St. Marks. Returned to France at the very beginning of the French Revolution, he quickly retraced his steps. On the return voyage the ship was attacked by two French pirate ships and then hijacked, with all passengers, to America, where the passengers were freed after being robbed of their belongings.
A brother had already emigrated for some years to Norfok, Virginia, and therefore Francois decided to join him and to live with him, starting a new life: he provided to anglicize his name from Francois Lenard Gregoire de Roulhac de La Vergne to Francis Roulhac and he graduated in law, but never devoted himself to the legal profession. His meeting with Margaret Gray, from Guilford County, North Carolina, led him to believe he had met the woman of his life and the wedding took place on December 6, 1804, after earning a second medical degree.
Margaret’s last sister, Penelope, had married a butler, soldier of the Tennessee Militia, led by General Andrew Jackson (who became the seventh president of the USA in 1829) and was killed in the Battle of New Orleans on January 8, 1815 , useless epilogue of the Anglo-American war since, with the Treaty of Ghent, signed more than two weeks earlier, the controversy was put to an end. As compensation for her husband’s death, she was promised 100 acres of property in Rutherforde County and therefore the widow asked her sister Margaret and her brother-in-law Francis Roulhac to accompany her to the office for signing the deed of donation. The couple, who had lived in Robertson and Montgomery counties, chose to move to County Rutherford, near Penelope’s home, in a town Francis used to call “Buchananville” and “Mountain View”, where he soon became the most important member of the community.
Francis Roulhac died on August 23, 1852 and was buried next to his wife in the family cemetery, called Hill-Roulach Cemetery, located on top of a hill accessible from Waldron Road. A large flat headstone on the tomb reads “Affection has placed this stone here. Do not let any hostile and insensitive hand remove ”.
On the day of his death, on the initiative of the director of the local post office, the city was dedicated to him, which since then has been called by his surname: Lavergne
Lavorgna people around the world now have a new site to add to their long and complex historical itinerary. To tell the truth, in the course of my research, a second city came to light that derives from an alteration of the surname Lavorgna, also concerning France: Laverne, in Los Angeles County. Of it, however, I still have to deepen its history.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.